Condizioni contrattuali generali - SerrentiS GmbH

 

 

1. Condizioni generali di vendita

1.1.

L'azienda SerrentiS GmbH, Steinheilstraße 4, 85737 Ismaning (qui di seguito: "SerrentiS") eroga tutte le sue forniture e i suoi servizi, nonché tutti gli eventuali ordini aggiuntivi e successivi ed effettua eventuali integrazioni e modifiche contrattuali esclusivamente sulla base delle Condizioni contrattuali generali (Condizioni) riportate qui di seguito, fatto salvo il caso in cui vengano espressamente pattuite condizioni o norme speciali nei singoli casi.

1.2.

L'offerta di servizi di SerrentiS rivolti alla vendita e alla fornitura, tra l'altro, di forniture alberghiere, quali pantofole, asciugamani, accappatoi e cosmetici per hotel è rivolta esclusivamente agli operatori del settore. Gli operatori del settore sono persone fisiche, persone giuridiche o società con personalità giuridica con le quali vengono costituite relazioni commerciali nell'ambito dell'esercizio della loro attività professionale o commerciale indipendente.

1.3.

Le condizioni contrattuali generali del cliente non sono per noi vincolanti, nemmeno nel caso in cui le stesse non vengano da noi espressamente rigettate, nella misura in cui le stesse si discostino dalle presenti Condizioni e/o contengano norme supplementari e non vengano da noi espressamente riconosciute per iscritto. Qualora una delle parti contrattuali si appelli a una pattuizione non confermata per iscritto dall'altra parte e che si discosta dalle presenti Condizioni, deve dimostrare la validità della stessa in caso di controversia.

 

2. Stipula del contratto

2.1.

Le nostre offerte sono emesse senza impegno e non sono vincolanti. Il contratto entra in vigore al momento della conferma dell'ordine o della richiesta di consegna da parte del cliente. In tale ambito, un ordine viene considerato accettato e, di conseguenza, il contratto entra in vigore soltanto quando la richiesta di offerta viene espressamente da noi confermata a mezzo fax, e-mail o telefonicamente (conferma dell'ordine). L'ordine viene considerato accettato anche mediante l'invio della merce ordinata e della fattura (accettazione implicita).

 

2.2.

La nostra offerta e la nostra conferma d'ordine sono determinanti per i contenuti del contratto, essendo emesse in conformità con le presenti Condizioni. Altri accordi, in particolare in merito alla consegna, ad altre forniture di servizi e al prezzo, sono vincolanti solo se sono state concordate per iscritto o almeno confermate da noi per iscritto.

2.3.

Non siamo obbligati a verificare se i contenuti degli ordini ledano o compromettano diritti di terzi. Qualora nonostante questo dovessimo rilevare una simile violazione, sarà nostra cura comunicarla al cliente.

 

3. Prezzi e condizioni di pagamento

3.1.

I nostri prezzi si intendono espressi al netto di IVA che dovrà essere applicata al tasso in vigore al momento della consegna. Ci riserviamo il diritto di addebitare in fattura l'IVA, in caso di consegne all'estero o di ordini dall'estero, soprattutto nel caso in cui il cliente non ci comunichi alcun codice IVA oppure qualora fossimo obbligati ad applicarla per legge (ad esempio, in conformità con la UStG - legge tedesca sull'IVA).

3.2.

I prezzi valgono per la consegna di merci franco domicilio, salvo espresso diverso accordo.

3.3.

I prezzi concordati sono validi solo per il termine di consegna indicato nella conferma d'ordine, a meno che non sia stato definito un accordo per prezzi fissi. Qualora si verificassero dei ritardi nella consegna per i quali è responsabile il cliente, ci riserviamo il diritto di adeguare i prezzi in modo conforme, a causa di variazioni nei costi di manodopera, materiali e/o distribuzione, nonché di addebitare eventuali costi aggiuntivi dovuti al ritardo, per es. costi di immagazzinamento. Lo stesso vale in caso di ritardo nell'accettazione. 

3.4.

Il prezzo deve essere pagato entro il termine specificato nella conferma d'ordine ed espresso in giorni di calendario. Nel valutare il rispetto di tale termine è determinante la ricezione della somma dovuta sul nostro conto (termine di pagamento). Qualora non dovessimo ricevere l'importo indicato in fattura entro il termine di pagamento stabilito, il cliente risulta essere in mora senza che sia necessario alcun sollecito, a meno che il ritardo non si sia verificato in base ad accordi preventivi. Gli interessi di mora saranno addebitati secondo l'ammontare stabilito dal codice civile tedesco (versione del settembre 2015: 9% (nove per cento) annuo oltre al tasso di interesse di base). Non si esclude la pretesa di maggiori danni per il ritardato pagamento.

 

4. Tempi e quantità di consegna

4.1.

Le consegne vengono effettuate sostanzialmente entro i tempi di consegna concordati, in particolare, quelli indicati nella conferma d'ordine. Qualora si tratti di ordini per prodotti personalizzati, le date di consegna da noi indicate sono, tuttavia, solo indicative e quindi non vincolanti, a meno che non sia espressamente concordato altrimenti.

4.2.

In relazione agli ordini si possono avere consegne in eccesso o in difetto fino al 15% della quantità di prodotti concordata contrattualmente e/o ordinata. Il cliente deve accettare tali consegne in eccesso o in difetto sino a una quantità in eccesso o in difetto massima del 15% rispetto alla quantità di prodotti concordata contrattualmente e/o ordinata, previo adeguamento del prezzo per l'odine, corrispondente alla rispettiva variazione di quantità.

Inoltre, abbiamo il diritto di effettuare consegne parziali.

4.3.

In caso di ritardo nell'accettazione o di violazione colposa dei suoi obblighi di leale collaborazione, siamo autorizzati a pretendere dal cliente il risarcimento dei danni da questi eventualmente causatici, nella misura degli stessi, ivi inclusi eventuali costi aggiuntivi sostenuti (vedere anche par. 3.3). Restano salve ulteriori pretese.

4.4.

La consegna dei nostri prodotti presuppone il corretto e tempestivo adempimento degli obblighi del cliente. Ci riserviamo il diritto di sollevare eccezioni per la mancata esecuzione del contratto.

4.5.

Qualora si verificasse un caso di forza maggiore (come ad esempio catastrofi naturali, impedimenti al trasporto, guerra o misure imposte dalle autorità) e per tutti i ritardi per i quali non siamo responsabili, il termine di consegna viene prolungato per la durata del verificarsi di tale impedimento all'esecuzione. Questo vale anche nel caso in cui noi fossimo già in ritardo oppure se tali circostanze si verificano presso i nostri fornitori o i loro fornitori.

 

5. Trasferimento del rischio nell'ambito della consegna

Con la spedizione dei prodotti, il rischio relativo alla perdita accidentale dei prodotti stessi o il rischio di danni accidentali agli stessi passa al cliente. Ciò vale indipendentemente da chi sostenga i costi di spedizione, nonché indipendentemente dal fatto che i prodotti vengano spediti dal luogo di adempimento. La spedizione dei prodotti avviene quindi sempre a rischio del cliente.

 

6. Garanzia

6.1.

Qualora i prodotti consegnati, a dispetto di tutta la cura adottata, presentassero un difetto che già esisteva al momento del trasferimento del rischio, provvederemo, a nostra discrezione, a sistemare o sostituire i prodotti, a patto che i difetti vengano tempestivamente segnalati. In linea di massima, la garanzia per difetti dà diritto, in primo luogo, alla sistemazione del difetto, opportunità che ci deve essere concessa per due volte, a meno che sia impossibile rimediare al difetto o irragionevole secondo l'opinione del cliente. In questo caso, il cliente, fatte salve eventuali richieste di risarcimento, ha diritto a pretendere una ragionevole riduzione del prezzo (riduzione) commisurata al difetto oppure a recedere dal contratto.

6.2.

Il presupposto per qualsiasi rivendicazione di garanzia da parte del cliente è rappresentato dal corretto adempimento di tutti gli oneri e di tutti gli obblighi del cliente stesso di ispezionare i prodotti e segnalare eventuali difetti (§ 377 HGB - codice del commercio tedesco). Restano esclusi i diritti di garanzia dovuti a difetti evidenti o visibili (§ 377 par. 2 HGB), qualora il cliente non li abbia rilevati per iscritto entro 8 (otto) giorni dal ricevimento dei prodotti.

6.3.

La possibilità di rivendicare diritti di garanzia decade 12 (dodici) mesi dopo la data di trasferimento del rischio, a meno che non siano sanciti per legge dei termini più lunghi. In caso di sistemazione dei difetti, i costi della restituzione dei prodotti saranno a nostro carico, a patto che il cliente ci abbia dato la possibilità di ritirare i prodotti a nostre spese e noi abbiamo espressamente rinunciato a tale possibilità.

6.4.

Non si può invocare la garanzia in caso di deviazioni insignificanti dalla qualità concordata, in caso di insignificante compromissione dell'usabilità dei prodotti, in caso di naturale logoramento e/o usura e in caso di difetti che si presentino in seguito al trasferimento del rischio a causa di un errato o negligente trattamento dei prodotti, di sollecitazioni eccessive, di trattamento inadeguato o di fattori esterni sui quali non abbiamo alcun controllo o che non sono previsti nel contratto. Qualora il cliente o terzi apportino modifiche ai prodotti, non risponderemo di eventuali difetti dovuti alle stesse né ad esse conseguenti.

6.5.

La nostra garanzia decade nel caso in cui cliente si rifiuti di farci determinare il difetto e di porvi rimedio, oppure nel caso in cui non ci venga accordata la possibilità di sistemare il difetto, come nel caso in cui gli interventi di eliminazione dei difetti e di sistemazione degli stessi vengano effettuati da terzi senza il nostro consenso.

 

6.6.

Non forniamo alcuna garanzia e non ci assumiamo alcuna responsabilità per la vendita e consegna di prodotti usati.

6.7.

Restano escluse eventuali rivendicazioni del cliente per spese eventualmente sostenute ai fini della rettifica del difetto, in particolare costi di trasporto, trasferta, manodopera e materiali, qualora tali spese aumentino in quanto i prodotti da noi forniti sono stati successivamente trasferiti in un luogo diverso dalla sede cliente, a meno che tale trasferimento non corrisponda alla destinazione d'uso prevista.

 

7. Responsabilità

7.1.     

Non siamo responsabili per danni materiali e patrimoniali derivanti dalla nostra prestazione, a meno che questi non siano dovuti ad azioni deliberate o colpa grave da parte nostra. In caso di lesioni personali e danni ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto (Produkthaftungsgesetz), rispondiamo illimitatamente, indipendentemente dagli stessi, in conformità con le disposizioni di legge.

7.2.     

In caso di danni materiali e patrimoniali altrimenti causati da negligenza rispondiamo soltanto in caso di violazione di un obbligo contrattuale sostanziale (obbligo cardinale), tuttavia, l'ammontare del risarcimento si limita ai danni tipici contrattuali e prevedibili alla stipula del contratto. Si considerano obblighi cardinali quegli obblighi il cui soddisfacimento caratterizza il contratto e sui quali il cliente deve poter fare affidamento. Le presenti norme valgono anche per danni causati dai nostri preposti e, in particolare, anche quando e soprattutto quando tali rivendicazioni vengono fatte valere direttamente contro gli stessi.

7.3.     

Fatta eccezione in caso di rivendicazioni dell'acquirente derivanti dalla responsabilità dei prodotti o in caso di dichiarazione fraudolenta, le richieste di risarcimento danni decadono allo scadere dei dodici (12) mesi dopo il trasferimento del rischio ai sensi della sezione 5.

 

8. Compensazione e diritto di ritenzione

A fronte delle nostre rivendicazioni, il cliente può addebitare e fare valere un diritto di ritenzione o diritto di rifiuto di esecuzione soltanto nel caso in cui il credito da questi previsto per la compensazione oppure la rivendicazione sulla quale si fonda il diritto di ritenzione sia indiscutibile, riconosciuto per iscritto oppure sancito per legge. Qualora una simile ritenzione non sia ammessa, restano esclusi anche i diritti di ritenzione commerciale (§§ 369, 371 HGB).

 

9. Riserva di proprietà

9.1.

I prodotti forniti restano di nostra proprietà fino al loro completo pagamento (merci riservate). Questo vale anche per tutte le consegne future, anche se non ci si rifà sempre espressamente alla presente disposizione. Abbiamo il diritto di recedere dal contratto e di pretendere la restituzione delle merci riservate in caso di violazione del contratto da parte del cliente, soprattutto in caso di ritardo nel pagamento.

9.2.

In caso di accesso da parte di terzi alle nostre merci riservate (ad esempio, in caso di pignoramento), il cliente deve segnalate la nostra riserva di proprietà a tale terza parte e informarci immediatamente e per iscritto di tale eventualità. Il cliente ci deve mantenere salvi da tutti i costi e da tutte le spese relativi all'imposizione giudiziale e stragiudiziale delle nostre rivendicazioni di difesa  motivate dal nostro riservato dominio (in particolare, azione di opposizione contro l'esecuzione, ai sensi del § 771 ZPO - codice di procedura civile tedesco).

9.3.

In caso di cessione a terzi delle merci riservate da parte del cliente, quest'ultimo cede fin da ora a noi tutte le rivendicazioni derivanti dalla cessione a terzi con tutti i diritti accessori e di garanzia a titolo di garanza per tutti i suoi obblighi di pagamento. Tale cessione che accettiamo fin da ora si applica indipendentemente dal fatto che i prodotti siano stati ceduti senza o dopo la lavorazione.

9.4.

Lavorando i prodotti il cliente non acquisisce la proprietà sui nuovi prodotti realizzati ai sensi del § 950 BGB (codice civile tedesco). La lavorazione dei prodotti viene effettuata dal cliente per noi in qualità di produttore in tale ambito. Qualora la merce riservata venga lavorata, combinata o mischiata con altri beni non appartenenti al cliente, noi acquisiamo la comproprietà del nuovo oggetto in proporzione al valore delle merci riservate (importo della fattura, IVA inclusa) rispetto agli altri oggetti lavorati al momento della lavorazione. Inoltre, al nuovo oggetto creato tramite la lavorazioni si applicano le stesse disposizioni applicabili alle merci riservate.

9.5.

Se il valore delle garanzie a noi spettanti supera il credito vantato nei confronti del cliente di oltre il 20% (venti per cento), su richiesta del cliente, rilasceremo delle garanzie per l'ammontare complessivamente in eccesso del 20% (venti per cento) rispetto al credito da garantire.

 

10. Altre disposizioni

10.1.

Il cliente non ha alcun diritto alla fornitura delle prestazioni concordate qualora questo violi un diritto in vigore. Eventuali detrimenti che derivassero da tale eventualità saranno esclusivamente a carico del cliente.

10.2.

Non ci assumiamo alcuna responsabilità per il fatto che i prodotti ordinati dal cliente non violino alcun diritto di proprietà industriale o diritti d'autore di terzi. Il cliente ci deve informare immediatamente in merito a qualsiasi rivendicazione mossa nei suoi confronti per questo motivo.

Qualora i prodotti consegnati siano stati fabbricati in base a progetti o istruzioni del cliente, il cliente ci deve mantenere salvi, a fronte di prima richiesta, contro qualsiasi rivendicazione fatta valere da terzi per la violazione di diritti di proprietà industriale e di diritti d'autore. Lo stesso vale per le rivendicazioni che terzi possano avanzare nei nostri confronti e che siano riconducibili a un comportamento, a una violazione di diritto e/o a una qualsiasi responsabilità del cliente. Nel caso in cui venissero fatte valere rivendicazioni contro di noi, il cliente deve rimborsarci in particolare le spese derivanti in relazione ad azioni legali ovvero anticiparcele in modo congruo e tempestivo prima della loro scadenza.

 

11. Memorizzazione e uso dei dati

Tutti i dati che sono necessari per l'esecuzione del contratto, saranno da noi elaborati con mezzi elettronici. Utilizzeremo tali dati esclusivamente per scopi aziendali interni e nel rispetto della riservatezza dei dati personali e delle norme di protezione dei dati in vigore, in particolare, in conformità con la legge federale tedesca sulla protezione dei dati. Non si avrà alcun trasferimento dei dati a terzi.

 

12. Luogo di esecuzione, foro competente e diritto applicabile

12.1.

Il luogo di esecuzione è Monaco di Baviera

12.2.

Il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal rapporto d'affari è Monaco di Baviera.

12.3.

Si applica esclusivamente il diritto della Repubblica Federale di Germania, in particolare, del codice civile e del codice di commercio, escludendo la Convenzione sui contratti per la vendita internazionale di beni mobili (CISG) o altre convenzioni internazionali che regolano la circolazione delle merci.

 

13. Clausola salvatoria

In caso di invalidità di una qualsiasi singola disposizione del presente contratto e/o delle condizioni contrattuali generali o in caso di incompletezza della stessa, la validità delle restanti disposizioni resta salva. Una disposizione inefficace sarà sostituita da una  disposizione che sia efficace e si avvicini il più possibile alla disposizione interessata dal punto di vista economico. Lo stesso vale nel caso in cui singoli aspetti non siano regolamentati.

 

SerrentiS GmbH, Fraunhoferstraße 4, 85737 Ismaning
Tel.: +49 (0)89 85631014 Fax: +49 (0)89 85631019 E-mail: info@serrentis.com www.serrentis-hotelsupplies.com